in

 

DUTCH NAZARI controcorrente con coraggio in CE LO CHIEDE L’EUROPA (Album)

Il cantautore rap Dutch Nazari in una foto promozionale del nuovo progetto “Ce lo chiede l'Europa”.

La copertina del nuovo album di Dutch Nazari, “Ce lo chiede l’Europa”, raffigura otto ragazzi sorridenti che posano per una foto. Alle loro spalle palazzi grigi e decadenti, come a voler rappresentare l’ossimoro della nostra società, in cui coesistono gioia e dolore. Tanto dolore, forse troppo. Una società che vive nel paradosso del perbenismo, perché i ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri. Una società in cui il cinismo dei mercati si maschera di buonismo, guadagnando su chi non ha più niente da dare e più niente da perdere.

Una semplice immagine si riempie di significato, evocando ricordi e facendo scaturire i pensieri. Dutch Nazari vuole raccontare le contraddizioni della nostra epoca attraverso la sua musica. Ritmi elettronici si mescolano a un cantautorato rap senza precedenti, che rompe gli schemi a cui siamo abituati. È proprio grazie a chi ha rotto gli schemi, grazie a chi ha valicato le barriere, che il mondo è cambiato.

“Ce lo chiede l’Europa” testimonia la dedizione alla musica di Dutch Nazari, ormai nome noto del panorama musicale italiano.

La musica è anche coraggio, il coraggio di saper andare controcorrente, contro potenti e poltronai, per portare avanti un ideale. Il primo singolo dell’album, “Calma le onde”, ha un testo accattivante e incalzante, rime che non lasciano spazio ad equivoci. La critica a chi ci governa è intelligentemente attutita da immagini divertenti e parodie, ma nessuno ne esce assolto. Il video si apre con la pianosequenza di un galleggiante da salvataggio sopra cui siedono Dutch Nazari e il suo produttore, Sick et Simpliciter: al riparo dalle onde e dalle intemperie, ma con la voglia di andare in alto mare.

I due soci, a un certo punto, giocano con un mappamondo, come nel film di Charlie Chaplin “Il grande dittatore”. Anche Hitler, in una famosa ed emblematica scena, giocava con il mondo.
Sarebbe poi esploso tra le sue mani, perché chi vuole troppo sarà prima o poi vittima del proprio egoismo. L’atipico cantautore padovano riesce perfettamente a combinare un sentito impegno per il sociale con le esigenze di modernità che il pubblico a cui si rivolge richiede, senza mai risultare banale. Il progetto “Ce lo chiede l’Europa” testimonia la dedizione alla musica di Dutch Nazari, ormai nome noto del panorama musicale italiano. I dodici brani che lo compongono si incastrano perfettamente l’uno con l’altro, pensati per stupire e travolgere l’ascoltatore.

 

DUTCH NAZARI

CE LO CHIEDE L’EUROPA

16 novembre 2018

Undamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *