in

Al Teatro India la TRILOGIA DANCO con NESSUNO CI GUARDA e DONNA N°4

Dal 4 al 9 Dicembre al Teatro India | Scritto diretto e interpretato da Eleonora Danco | Assistente alla regia Maria Stella Cassella | Disegno luci di Eleonora Danco | Musiche scelte da Marco Tecce.

Eleonora Danco, attrice, drammaturga, regista teatrale e regista cinematografica. Foto di Riccardo Lancia.
Eleonora Danco, attrice, drammaturga, regista teatrale e regista cinematografica. Foto di Riccardo Lancia.

Sono in scena al Teatro India fino al 9 Dicembre gli ultimi due capitoli della “Trilogia Danco”, composta da “Deversivo”, “Nessuno ci guarda” e “Donna n°4. I tre atti unici rappresentano i suoi lavori più significativi e ripercorrono i vent’anni di lavoro teatrale di Eleonora Danco. Noi abbiamo assistito alla messa in scena di “Nessuno ci guarda” e “Donna n°4”.

Eleonora Danco è come una bestia libera su un palcoscenico che le fa da gabbia. Il suo corpo è un fascio di nervi tesi attraverso il quale vive e trasmette i suoi racconti. Lo spettatore deve accettare il compromesso iniziale di farsi totalmente inghiottire dal suo mondo. Lo scorrere delle parole segue una logica non troppo razionale ma che trova, comunque, una coerenza e una coesione.

Seguire il flusso di Eleonora Danco diventa semplice, non semplicistico, perché tutto avviene attraverso la lente dell’onestà. Nasce in questo modo il nesso che lega i ricordi, le esperienze, gli stati attuali dei personaggi che l’interprete rappresenta. Prendono vita, in questo modo, anche le figure femminili con le loro lotte e i loro conflitti, sostenuti da un linguaggio visionario perfettamente decodificabile.

Eleonora Danco è come una bestia libera su un palcoscenico che le fa da gabbia.

Eleonora Danco è vera al punto che in scena dice “aspetta è venuta male, la rifaccio”. Nonostante questo, lo spettatore non riesce a scollarsi perché non c’è rottura tra la verità del dentro e del fuori, tra Eleonora personaggio ed Eleonora attrice. Ed è vera al punto che quando afferma “non mi ricordo più niente, ho un vuoto, scusate” e poi prosegue dicendo “qui volevo fare uno scherzo al pubblico”, lo spettatore resta dubbioso nel capire quale dei due sia lo scherzo.

L’idea vincente della regista, autrice e attrice, sta nell’avere un coraggio esemplare, fuori dal comune, raro, nel raccontare fatti di vita quotidiana. È in questo che lo spettatore si specchia. L’empatia è profonda e porta al riso e alla commozione. Eleonora Danco condisce la vita nei suoi aspetti più comuni con un velo di brillante poeticità e, mentre ci tiene con i piedi ancorati a terra, a tratti ci fa anche vibrare sul suo tappeto volante.

Teatro India – Teatro di Roma

“Il tempo fa così (schiocca le dita) e sei finito!” Fino al 9 dicembre al Teatro India – Teatro di Roma, la seconda parte della TRILOGIA DANCO! Acquista il tuo biglietto! – > https://goo.gl/79DSzv…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *